Concerto Hieronymus: musiche per il Colloredo

Sabato 14 settembre 2019 ore 20.45 nella Chiesa di San Pietro a Belluno concerto con musiche di Wolfgang Amadeus Mozart (1756 – 1791) scritte per l’Arcivescovo Hieronymus Colloredo di Salisburgo. In programma:

  • Kirchensonate in Sol maggiore KV 274
  • Mottetto Alma Dei Creatoris KV 277 per soli, coro, archi e basso continuo
  • Divertimento in Fa maggiore KV 138
  • Missa brevis in Fa maggiore KV 192 per soli, coro, archi e basso continuo

La Dominante Baroque Consort – Coro di Stramare – Elena Filini, direttore

La Dominante Baroque Consort

Massimiliano Tieppo, violino Massimiliano Simonetto, violino Marilù Barbon, viola Simone Tieppo, violoncello Daniele Carnio, contrabbasso Michele Geremia, organo e cembalo

Coro di Stramare

Soprani: Federica Corrò, Lucia Girardi, Katia Furlan, Katia Roccon, Eleonora Lio, Clara Geronazzo, Annamaria Reginato, Ornella Favero, Elena Filini

Contralti: Marianna Piazza, Elena Colleselli, Violeta Carvajal, Lara Zancaner, Giulia Fontana, Evelina Menin, Angela Spada, Elda Dalla Longa, Rosanna Follador

Tenori: Klaus Cordella, Marco Fontana, Roberto Coppe, Luca Pascotto, Claudio Renosto, Valentino Rech, Gianantonio Zago, Alessio Lavina, Gabriele Rizzotto, Sebastiano Sitta

Bassi: Daniele Facchin, Renzo Gallina, Mario Fontana, Fabio Zancaner, Donato Coppe, Virgilio Fontana, Annibale Rebuli, Domenico Tessaro, Sergio De Nardi

Ingresso libero. Si ringrazia don Francesco Silvestri, Rettore del Seminario, per la gentile ospitalità.


Strumenti in mostra

Con la riapertura delle iscrizioni per l’avvio dell’anno scolastico 2019/2020 la Scuola di Musica “Antonio Miari” presenta alla Città i colori dei suoi strumenti musicali nella prestigiosa cornice di Palazzo Fulcis: un’armonia di suoni e bellezze artistiche che permetteranno di gustare al meglio la ricchezza e l’originalità delle proposte in programma in un ventaglio non scontato di note e intrecci musicali.

STRUMENTI in MOSTRA: concerti al museo è la rassegna di 4 concerti dedicati ai suoni della fisarmonica, del flauto dolce, dell’arpa e del clarinetto che si terranno , in collaborazione con il Conservatorio di Musica “Agostino Steffani” di Castelfranco Veneto il 13 – 20 – 27 settembre e 4 ottobre 2019 ore 17.30.

Il duo dissonAnce di Roberto Caberlotto e Gilberto Meneghin, fisarmoniche è protagonista del concerto di apertura del 13 settembre. In programma musiche di Johann Sebastian Bach dall’Arte della Fuga BWV 1080.

L’Arte della Fuga BWV 1080 di Johann Sebastian Bach è protagonista dell’originale concerto presentato dal duo dissonAnce: verranno affrontati i Contrappunti 1 – 9 (considerabili come la prima parte dell’opera) orchestrati, è il caso di dirlo, dai due fisarmonicisti che hanno modellato la partitura (originariamente senza precisa destinazione) intorno al profilo del proprio strumento.

La fisarmonica, ricca di possibilità dinamiche e di giochi timbrici, si ritrova immersa nell’esuberanza del gioco contrappuntistico e ne riemerge quale nuova e sorprendente interprete.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Si ringrazia sentitamente il Conservatore del Museo dott. Denis Ton e la Fondazione Teatri delle Dolomiti per l’ospitalità e l’adesione al progetto.


Jazz: Three for Nat

Per Ferragosto e dintorni, la collaudata rassegna estiva promossa dal Comune di Belluno con le Officine della Cultura e la Fondazione Teatri delle Dolomiti, la Corte del Museo Civico di Palazzo Fulcis risuonerà di note jazz in un omaggio a Nat “King” Cole. Il concerto è fissato per sabato 17 agosto 2019 ore 20.45 (in caso di maltempo nel Salone al primo piano).

Protagonista è il THREE FOR NAT, composto da Francesca Bertazzo Hart voce-chitarra, Renato Strukelj pianoforte, Beppe Pilotto contrabbasso

Il trio nasce dal desiderio di omaggiare l’artista americano Nat “King” Cole pianista e cantante statunitense fra i più innovativi nella musica commerciale americana degli anni ’40 e ’60, divenuto celebre con il suo trio composto, oltre che dal suddetto al piano e alla voce, da contrabbasso e chitarra. La band è guidata da Francesca Bertazzo cantante e chitarrista da più di vent’anni presente nella scena jazzistica italiana e internazionale. In un itinerario che sfida i più grandi successi del grande Nat, la vocalist conduce il suo trio plasmandolo in mainstream band al servizio della sua splendida voce profondamente jazz.

Il concerto, a ingresso libero, è a cura del Conservatorio “A. Steffani” di Castelfranco Veneto.

 

 

 


Steffani Jazz Quintet

STEFFANI JAZZ QUINTET IN CONCERTO: DOMENICA 21 LUGLIO 2019 ore 20.45

BELLUNO, CORTE DI PALAZZO FULCIS

William Nisi, sax tenore

Enrico Trevisanato, pianoforte

Enrico Crosato, chitarra

Giorgio Panagin, contrabbasso

Marco Saviane, batteria

A cura del Comune di Belluno, in collaborazione con Scuola di Musica “Antonio Miari”, Conservatorio di Musica “Agostino Steffani” di Castelfranco Veneto e Officina della Cultura.

Ingresso gratuito. La cittadinanza è invitata.

 

 

 


Concerto 19 luglio

In occasione del 25° dell’apertura al culto del Santuario Santa Maria Immacolata “Nostra Signora di Lourdes” del Nevegal (Belluno), la Scuola di Musica “Miari” in coproduzione con il Centro Studi Vocali Nova Cantica, e con la partecipazione del Coro Polifonico di Castion, proporrà all’ascolto The Armed Man: A Mass for Peace del compositore gallese Karl Jenkins, replicando il fortunato evento del novembre scorso.

Maestro preparatore dei cori Debora Piol. Direttore Luciano Borin.

Venerdì 19 luglio 2019 ore 20.30 – Chiesa del Santuario del Nevegal (BL).

Ingresso libero.


Membra Jesu Nostri

Il capolavoro Membra Jesu Nostri di Dietrich Buxtehude sarà eseguito in concerto dal Conservatorio di Musica “A. Steffani” di  Castelfranco Veneto sabato 29 giugno 2019 ore 20.30 nella Chiesa di San Pietro a Belluno, con un organico di 40 coristi e un ensemble di 8 musicisti.

Il concerto si colloca al termine di una giornata dedicata alla visita di chiese e palazzi di Belluno per scoprire i meravigliosi tesori nascosti. La giornata è stata organizzata per celebrare la festa di San Pietro e le offerte raccolte saranno devolute al restauro della Via Crucis della chiesa di San Pietro realizzata nell’Ottocento da Antonio Federici, maestro di Ippolito Caffi. L’iniziativa è a cura dell’Associazione Campedel.

INFO

Facebook: Associazione Campedel – Email: asscampedel@yahoo.it


Festa Europea della Musica

Il 21 giugno 2019 alle ore 18.00 si celebra a Palazzo Fulcis (Belluno) la Festa Europea della Musica.

Il Quintetto, formato da Kristina Ivanović, violino Milena Petković, violino Ecem Eren, viola Alice Romano, violoncello Andrea Virtuoso, pianoforte, suonerà musiche di Luigi Boccherini e Robert Schumann.

Ingresso libero su prenotazione: tel. 0437 956305 – e-mail prenotazionimuseo@comune.belluno.it.

Programma

Luigi Boccherini (1743-1805), Quintetto n. 6 op. 57 in do maggiore per pianoforte e archi

Robert Schumann (1810-1856), Quintetto in mi bemolle maggiore op. 44 per pianoforte e archi

Il Quintetto, formatosi quest’anno nella classe di musica da camera di Romolo Gessi presso il Conservatorio “Tartini” di Trieste, mette assieme culture ed esperienze musicali assai diverse tra di loro: i suoi componenti, tutti attualmente studenti dei corsi superiori del “Tartini”, provengono da Italia, Bosnia Erzegovina, Montenegro e Turchia. Si sono esibiti, oltre che nei loro paesi d’origine, in Austria, Germania, Croazia, Serbia, Slovenia e si sono affermati singolarmente in numerosi concorsi. Il Quintetto si è recentemente affermato al concorso “Diapason d’Oro” di Pordenone vincendo il primo premio assoluto nella categoria riservata alla musica da camera.

Kristina Ivanović, allieva di Massimo Belli, si è recentemente diplomata all’Academy of Arts di BanjaLuka (Bosnia and Herzegovina). Nel 2008 le è stato assegnato il premio “City of Banja Luka” per il significativo apporto nell’insegnamento e nelle attività culturali. Milena Petković ha frequentato l’Accademia di musica di Cetinje nella classe di V. Krivokapić terminando i suoi studi nel 2018; attualmente studia con Diana Mustea. Ecem Eren, ora studente di Andrea Amendola, si è diplomata presso la facoltà di Music and Performing Arts dell’Università di Bilkent nel 2016. Nello stesso anno è stata ammessa alla Hacettepe University Ankara State Conservatory. Alice Romano, allieva di Pietro Serafin, ha frequentato diverse masterclass tenute da E. Bronzi, S. Chiesa, J.E. Bouchè, D. Laro, D.M. Montoro e E. Gonzales, M. Pilipović per la musica da camera. Partecipa ai corsi internazionali di perfezionamento musicale tenuti da T. Carroll, L. Magariello e A. Zanin. Collabora inoltre con diverse orchestre locali. Andrea Virtuoso si è affermato in vari concorsi (Piove di Sacco, Premio Crescendo a Firenze, Premio dei migliori allievi delle scuole convenzionate con il Conservatorio di Vicenza); attualmente allievo di Flavio Zaccaria, ha studiato anche con Federico e Giorgio Lovato. È attualmente coinvolto in un’iniziativa per la riscoperta del compositore e pianista Carl Ferdinand Lickl, di cui uscirà un cd.

 


Masterclass clarinetto

Domenica 9 giugno 2019 la Scuola di Musica “Miari” organizza la masterclass di clarinetto con il Maestro Vincenzo Paci. La master si  tiene a Palazzo Bembo – Belluno. Per informazioni: segreteriamiari@steffani.it.

Docente assistente: prof. Alessandro Muscatello. Pianista accompagnatore: Andrea Virtuoso.

VINCENZO PACI Diplomatosi con il massimo dei voti in clarinetto presso il Conservatorio “V. Bellini“ di Palermo con il M° Di Noto, ha poi approfondito la propria formazione seguendo gli insegnamenti di V. Mariozzi, A. Marriner e Sabine Meyer. Primo clarinetto nell’Orchestra Giovanile Italiana ha svolto diverse tournèes in Italia e in Europa, effettuando registrazioni per la Rai, Radio Ungherese e per l’Unione delle Radio europee. Ha conseguito l’idoneità per il ruolo di primo clarinetto presso le orchestre del Teatro Regio di Torino, Arena di Verona, Orchestra des Jeunes de la Mediterraneè, E.U.Y.O. European Union Youth Orchestra e ha collaborato con l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, Solisti Veneti, Radio Svizzera Italiana di Lugano,Teatro Verdi di Trieste, Teatro Bellini di Catania, Teatro Massimo di Palermo. Dal 1997 è primo clarinetto dell’Orchestra del Teatro “La Fenice” di Venezia. Ha suonato sotto la direzione di Lorin Maazel, Kurt Masur, George Pretre, Yuri Temirkanov, Myung Whun Chung, Valery Gergiev, John Eliot Gardiner, Dmitrij Kitajenko, Carlo Maria Giulini, Riccardo Muti, Daniele Gatti, Salvatore Accardo, Luciano Berio. All’intensa attività concertistica in recital solistici e con il gruppo “I Virtuosi della Fenice”, affianca il ruolo di docente in numerose Master Class. Ha registrato per Radio 3 Rai e per Sky Classica il concerto K 622 per Clarinetto e Orchestra di Mozart, versione ricostruita per Clarinetto di Bassetto, eseguito il 2 Aprile 2011 al Teatro la Fenice di Venezia. Il 2012 è stato caratterizzato dalla pubblicazione con Dynamic, della versione ricostruita per Clarinetto di Bassetto, del Quintetto KV 581 di Mozart insieme agli amici del Quartetto d’Archi del Teatro La Fenice di Venezia. Vincenzo Paci suona clarinetti “Buffet Crampon”.


La lunga notte delle chiese

È una sorta di “notte bianca” dei luoghi di culto, un’occasione in cui si fondono musica, arte, cultura, in chiave di riflessione e spiritualità. L’idea nasce nel 2016 dal progetto già attuato e di successo della “Lange Nacht der Kirchen” che si svolge in Austria e in Alto Adige già da parecchi anni, coinvolgendo centinaia di chiese contemporaneamente.

L’evento è organizzato dall’associazione BellunoLaNotte.com con la collaborazione di diverse parrocchie e rettorie. Per un giorno nella cornice delle nostre chiese, vengono organizzati alcuni programmi culturali: musica, visite guidate, mostre, teatro, letture, momenti di riflessione e tanto altro. Un’occasione per tutti per partecipare a un momento suggestivo, di grande coinvolgimento, perché rende possibile visitare i luoghi sacri dei nostri paesi in una veste originale. Diversi sono gli eventi proposti durante la Lunga Notte delle Chiese, che sono sempre gratuiti e a ingresso libero, aperti a tutti.

Per maggiori informazioni: https://www.lunganottedellechiese.com

SAN PIETRO
Piazza San Pietro – Belluno 

Ore 20:30

SCUOLA COMUNALE DI MUSICA “ANTONIO MIARI” – Un milione di musiche. Viaggio musicale sulle orme di Marco Polo

Classe di Canto della Scuola di Musica “Miari” & Piccola Orchestra Miari – Ensemble dell’Orchestra Giovanile Bellunese – Docente preparatore classe di canto: Paola Crema – Direttore: Matteo Andri

SANTO STEFANO
Piazza Santo Stefano – Belluno

Ore 20:30

SCUOLA COMUNALE DI MUSICA “ANTONIO MIARI” – Saggio Classe di Organo: Giovanni Antonello – Mattia Troi – Manuel Santomaso – Docente preparatore: prof. Felix Marangoni

Musiche di J.S. Bach, C. Franck, G. Frescobaldi, D. Zipoli


Ottetto di chitarre

È con grande piacere che l’Ottetto di chitarre “The Klock” della Scuola di Musica “Miari” introdurrà il concerto del chitarrista Thibaut Garcia, ospite del Circolo Culturale Bellunese per la 66^ stagione dei concerti, martedì 4 giugno 2019 ore 20.30 nel salone di Palazzo Fulcis a Belluno. A seguire, ore 20.45, concerto dell’artista.

Gli studenti Erica Da Val, Olga Silvestri, Raffaele Bez, Alice Carrera, Alessandro Lamberti, Maria Vittoria Benzon, Vittoria Iaccarino, sotto la direzione della prof.ssa Barbara Dalla Valle, eseguiranno i seguenti brani:

  • Luc Lévesque, Nota bene;
  • Edoardo Perosino, Ventù (3 tempi).

Un sentito ringraziamento al Circolo Culturale Bellunese per la prestigiosa opportunità offerta, e per favorire e diffondere l’ascolto della buona musica tra le giovani generazioni con biglietti d’ingresso alla stagione dei concerti a prezzi di tutto vantaggio.

Per maggiori informazioni: https://belcircolo.org/